Diamo a Buccinasco un’amministrazione finalmente efficiente e trasparente, capace di ascoltare.

Articoli con tag ‘Cimitero’

VIDEOINTERVISTA A MAIORANO SUL CIMITERO

Annunci
Galleria

MAIORANO CHE CI DICI DEL CIMITERO COL CREMATORIO?

Caro Maiorano […] sento dire più volte che lei aveva intenzione di fare in zona Rovido  un cimitero con un crematorio e che appena sarà Sindaco forse ritornerà con questo progetto.  E’ vero? Che cosa devo rispondere a chi mi dice così? A me non mi pare sia una grande idea. Flavio

Caro Flavio, rispondo subito alla tua domanda. È vero che quando ero nella giunta Carbonera avevo condiviso il progetto di città espresso dal PGT (Piano di Governo del Territorio), poi annullato dal TAR per vizi formali, e sono stato anch’io responsabile della proposta di CIMITERO PARCO che avrebbe dovuto sorgere a non meno di mezzo chilometro dal quartiere Rovido.

È altrettanto vero che, a suo tempo, con l’assenso iniziale di tutti i consiglieri tranne, per onestà intellettuale Antonio Luciani, mi feci portatore dell’ipotesi di realizzare un piccolo crematorio  (un forno funzionante e un secondo di riserva) simile a quello che si trova a Bolzano, in zona popolata, realizzato con tecnologia tedesca assolutamente non inquinante.  Avrebbe dovuto servire un bacino di 500.000 abitanti e garantire al Comune un introito certo per gli anni successivi.  Ci furono nel merito delle proteste e, perché no, una discreta campagna di strumentalizzazione che indusse anche quelli inizialmente favorevoli a una dura opposizione. La questione, al di là della mia personale opinione, finì in nulla ed il PGT presentato dalla Giunta rimase con la sola proposta di Cimitero Parco. Questi i fatti.

Siamo all’oggi. Che vada realizzato l’ampliamento del cimitero è cosa scontata. Sarà compito della nuova giunta redigere il piano cimiteriale. Per quanto mi riguarda torno all’ipotesi più volte ribadita nella vecchia amministrazione Carbonera: l’ampliamento può avvenire in adiacenza del vecchio cimitero e prevedibilmente lungo la via Archimede lontano dall’abitato. Sarà possibile visto che in quel luogo c’è stata una diffusa piantumazione? Penso di sì e comunque spetterà ai tecnici, oltre che alla volontà politica, definire la posizione più adeguata. Ci sarà anche il crematorio? L’esperienza mi dice di no. La mia, magari rispettabile, è pur sempre un’opinione. Ma un Sindaco, chiunque esso sia, non può ignorare l’esistenza di un’opinione pubblica diffusamente contraria e, in democrazia, questo conta. Tant’è che non c’è traccia di crematori nel programma presentato.

Sarò Sindaco, ma non un podestà e l’esercizio delle funzioni presuppone che il Sindaco ascolti la sua gente e, in scienza e coscienza, ne assecondi la domanda.

Tag Cloud