Diamo a Buccinasco un’amministrazione finalmente efficiente e trasparente, capace di ascoltare.

Archivio per 12 ottobre 2012

Galleria

BUCCINASCO: “COMUNE E ATM CI ASCOLTINO”

Migliorare i trasporti a Buccinasco. Rimodulare gli orari delle linee 352 e 351, ripristinare le fermate in via Scarlatti e in via Primo Maggio. Ottenere maggiore puntualità delle corse. Sono le prime richieste che l’Amministrazione avanzerà al Comune di Milano e ad Atm, così come stabilito ieri sera nel primo incontro del Gruppo di lavoro costituito proprio per risolvere l’annoso problema del trasporto pubblico da Buccinasco a Milano. Con la consapevolezza che alcune istanze – in particolare sul costo del biglietto e sulla variazione di linee e percorsi – dovranno coinvolgere anche i Comuni vicini.    

 

Comunicato stampa:

“Comune di Milano e ATM ci ascoltino”

Si è riunito ieri il Gruppo di lavoro che ha l’obiettivo di migliorare e rendere più efficienti il trasporto pubblico a Buccinasco. È in programma la prossima settimana un incontro con Palazzo Marino e l’azienda dei trasporti. 

 

Buccinasco (12 ottobre 2012) – Migliorare i trasporti a Buccinasco. Rimodulare gli orari delle linee 352 e 351, ripristinare le fermate in via Scarlatti e in via Primo Maggio. Ottenere maggiore puntualità delle corse. Sono le prime richieste che l’Amministrazione avanzerà al Comune di Milano e ad Atm, così come stabilito ieri sera nel primo incontro del Gruppo di lavoro costituito proprio per risolvere l’annoso problema del trasporto pubblico da Buccinasco a Milano. Con la consapevolezza che alcune istanze – in particolare sul costo del biglietto e sulla variazione di linee e percorsi – dovranno coinvolgere anche i Comuni vicini.     

“Ricominciamo l’esperienza avviata dall’Amministrazione precedente con l’assessore Manfredi – ha spiegato l’assessore ai Trasporti Rino Pruiti – riprendendo alcune istanze portate ad Atm e raccogliendo proposte tra i cittadini”. Proposte che in effetti sono già sul tavolo dell’Amministrazione: dalle centinaia di firme raccolte per ripristinare alcune fermate a richieste di variazioni di orari per rendere più efficienti le corse di autobus che attualmente si sovrappongono inutilmente.

Un’impresa impossibile?

Per legge il titolare del trasporto extraurbano in area metropolitana è il Comune di Milano, che stipula poi convenzioni con i singoli Comuni. Non esistono quindi alternative ad ATM, scelta da Palazzo Marino attraverso una gara pubblica. Sono loro, dunque, gli unici interlocutori possibili per Buccinasco e tutti gli altri Comuni. E con loro occorre fare i conti. Per esempio bisogna tenere presente che per ogni chilometro aggiuntivo rispetto alla situazione storicizzata, che a Buccinasco prevedeva solo le linee 321 e 351, il Comune di Milano chiede di corrispondere la somma di 3,84 euro più Iva. Solo recentemente il Comune di Buccinasco ha saputo il costo del servizio sul suo territorio, con le linee 321, 351 e 352 (ultima nata dopo l’apertura della metropolitana di Assago): 270 mila per l’anno 2011. Questo è quanto riporta la convenzione stipulata con il Comune di Milano: “All’interno della convenzione siamo riusciti ad ottenere la possibilità di poter rivedere il servizio per migliorarlo”, ha precisato Pruiti che la prossima settimana avrà un incontro con Palazzo Marino e l’azienda dei trasporti.

“Faremo sentire la nostra voce, portando le nostre proposte ed evidenziando le criticità segnalate da cittadini e comitati – conclude l’assessore – e chiederemo anche dei dati statistici sulle corse da e per Buccinasco, oltre ad informazioni sugli altri Comuni, vogliamo sapere quanto spendono e come agire in modo sinergico”.

 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Galleria

UN AIUTO ALLE IMPRESE LOCALI

Ricreare fiducia e stimolare le imprese locali a compiere investimenti futuri anche di natura produttiva. Su proposta del sindaco Giambattista Maiorano, l’Amministrazione ha deciso di proporre l’acquisizione  in piena proprietà delle aree produttive già concesse in diritto di superficie agli operatori economici del nostro comune. Uno stimolo rivolto alle imprese del territorio per futuri investimenti nonostante il difficile momento economico.

Comunicato Stampa:

Un aiuto alle imprese locali

Su proposta del sindaco Giambattista Maiorano, l’Amministrazione ha deciso di proporre l’acquisizione  in piena proprietà delle aree produttive già concesse in diritto di superficie agli operatori economici del nostro comune. Uno stimolo rivolto alle imprese del territorio per futuri investimenti nonostante il difficile momento economico.

Buccinasco (11 ottobre 2012) – Ricreare fiducia e stimolare le imprese locali a compiere investimenti futuri anche di natura produttiva.

Con questo obiettivo principale l’Amministrazione Maiorano ha deciso di proporre agli operatori economici l’acquisizione  in piena proprietà – a condizioni economiche e finanziarie vantaggiose – dei capannoni realizzati su aree produttive (aree PIP), già precedentemente concesse in diritto di superficie, poste ad est e a ovest di via della Resistenza. Questa opportunità potrà rappresentare per  le imprese interessate un motivo in più per ottenere maggiore credibilità dal sistema finanziario e bancario in questo particolare momento economico recessivo.

Secondo quanto prevede la legge del 12 dicembre 2002, i Comuni hanno la facoltà di cedere in proprietà aree già concesse in diritto di superficie, determinando il corrispettivo con delibera del Consiglio comunale. Così è avvenuto a Buccinasco, in occasione dell’ultima seduta lo scorso 27 settembre: con 13 voti favorevoli, nessun contrario e quattro astenuti, il Consiglio ha approvato la proposta del sindaco, stabilendo il valore di euro 69,90 al metro quadro per la cessione delle aree. Tale valore avrà validità sino al 31 dicembre 2012 (l’anno prossimo varierà in base all’indice Istat, mentre nel 2014 la Giunta comunale lo potrà rivedere tenendo conto delle nuove condizioni economiche e di mercato). Per stabilire il corrispettivo unitario, è stata applicata l’indicazione legislativa che prevede il valore di cessione in misura non inferiore alla differenza tra il valore delle aree da cedere direttamente in diritto di proprietà e quello delle aree da cedere in diritto di superficie.

L’acquisizione delle aree per le imprese è quindi un’opportunità importante che l’Amministrazione intende favorire anche grazie ad accordi con le banche. Lo stesso sindaco nei giorni scorsi ha contattato un istituto bancario del territorio per far ottenere agli operatori locali che intendessero compiere tale investimento condizioni finanziarie interessanti.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Cloud dei tag