Diamo a Buccinasco un’amministrazione finalmente efficiente e trasparente, capace di ascoltare.

Archivio per luglio, 2012

Galleria

BUCCINASCO PIU’: VERSO UNA SOLUZIONE A TUTELA DEI CITTADINI

Nel mese di ottobre è in programma un’assemblea pubblica per chiarire la strategia dell’Amministrazione per migliorare la qualità della vita del quartiere dopo anni di inadempienze e inchieste penali

 Buccinasco (18 luglio 2012) – Tutelare i cittadini di via Guido Rossa, questa è una delle priorità dell’Amministrazione comunale: dopo anni di inadempienze, sequestri, controlli, inchieste penali ancora in corso, il quartiere ha diritto di vivere nella “normalità” e occuparsi – come tutti i condomini privati di Buccinasco – della manutenzione dei propri spazi comuni, aiuole e piazza comprese.

La questione però non è semplice, inutile chiudere gli occhi e dimenticare la storia che negli ultimi anni ha caratterizzato l’area su cui pesa una gestione illecita dei rifiuti, ancora da chiarire del tutto.

Sono certi però alcuni fatti e da quelli il sindaco Giambattista Maiorano e il suo vice Rino Pruiti, assessore ai Lavori pubblici, hanno deciso di partire, come chiariranno in un’assemblea pubblica in programma ad ottobre.

I controlli di Arpa, Corpo forestale e Polizia provinciale che nel 2010 hanno portato al sequestro dell’area e al ritrovamento di rifiuti speciali. La mancanza di tutta la documentazione relativa alla rimozione del materiale dalle aiuole e al successivo riempimento, così come di un piano di bonifica mai presentato dalla proprietà (la società Finman Spa). La realizzazione impropria da parte di Finman di opere pubbliche che le spettavano. La disponibilità per il Comune di una fidejussione pari a 1 milione e 600 mila euro, da spendere per opere di urbanizzazione. E ovviamente la convenzione con il Comune sottoscritta da tutti i cittadini che hanno acquistato gli appartamenti del complesso residenziale.    

Il primo passo dell’Amministrazione – dovuto e giusto – è già compiuto: nei giorni scorsi, in via esclusivamente eccezionale ha provveduto ad effettuare un taglio del verde nel comparto e il vice sindaco Pruiti ha firmato un’ordinanza “con carattere immediato e d’urgenza” che impone alla Finman Spa di presentare tutta la documentazione mancante.

“Se la società non dovesse rispondere – spiega Pruiti – sarà la stessa Amministrazione ad intervenire a tutela dei cittadini”.

È stato già deciso di nominare, tramite bando, una società di consulenza ambientale per un’analisi precisa dei rifiuti e dei materiali presenti e predisponga un successivo piano operativo di smaltimento dei rifiuti. La speranza è che, almeno nella piazza, il materiale utilizzato per il riempimento del piano campagna risulti conforme alla legge. Poi si procederà alla sistemazione e al miglioramento della piazza.

“L’impegno dell’Amministrazione è massimo – conclude il sindaco Maiorano – stiamo cercando in tutti i modi di poter ripristinare la legalità in tutto il quartiere e di tutelare le cinquecento famiglie che vivono a Buccinasco Più, nonostante le poche risorse a disposizione, la gravità della situazione e la consapevolezza di non dover causare un danno alle casse comunali e agli altri cittadini”.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

 

Annunci

Tag Cloud